La reliquia perduta

La reliquia perdutaTitolo: La reliquia perduta
Casa editrice: self-publishing
Anno di pubblicazione: 2016 (edizione digitale)


Costantinopoli, A.D. 1522

Beatrice era salita sul ponte non appena un uomo della sua scorta l’aveva avvisata e ora, appoggiata al parapetto, scrutava nella foschia del primo mattino, impaziente di veder apparire la città che i pallidi veli occultavano.

Il cuore le batteva forte per l’emozione.

Le strutture portuali erano già visibili anche nella luce incerta; coi navigli alla fonda, i pontili e i moli su cui si muovevano figure indistinte, indaffarate come formiche.

Costantinopoli, pensò, è qui che tutto ha avuto inizio…

Italia, oggi

Una telefonata nel cuore della notte e il passato irrompe di nuovo nella vita di Elena Brandanti. L’uomo che afferma di essere suo padre, ritenuto morto da oltre vent’anni, dichiara di essere stato rapito e implora il suo aiuto. Sarà rilasciato solo se lei consegnerà la reliquia affidata alla custodia della sua famiglia secoli addietro: il prezioso gioiello fatto realizzare dall’imperatrice Elena, madre di Costantino il Grande, per racchiudere un frammento della croce su cui morì Gesù.

La reliquia però è scomparsa e, di nuovo per tramite di Beatrice, l’antenata di cui lei è la reincarnazione, Elena segue le tracce dell’elusivo gioiello fino a un antico e sperduto monastero sugli Urali, contendendone il possesso agli agenti del Vaticano. E scoprendo che altre esistenze passate si intrecciano alla sua nel presente secondo un imperscrutabile disegno del destino.

Tuttavia il tempo sta per scadere e la consegna della croce non può essere rimandata. Benché voglia salvare il padre a ogni costo, Elena non intende permettere che la reliquia cada nelle mani di uomini senza scrupoli che si prefiggono il più aberrante dei progetti…


Dopo La croce di Bisanzio, pubblicato nel 2008 sotto lo pseudonimo di Emma Seymour e riproposto di recente in formato eBook, Angela P. Fassio ripercorre il sentiero della misteriosa reliquia ed esplora i lati più oscuri dei personaggi.

Intrecciando abilmente passato e presente, realtà e finzione, l’autrice apre spiragli su sinistri misteri legati alla Croce e al suo mistico potere, sino all’inquietante finale.